Lo sviluppo di un nuovo concetto di packaging

In concomitanza con l’elaborazione e il perfezionamento dei prodotti, prende vita una nuova visione di packaging. L'idea di trovare una via di mezzo tra lo spreco rappresentato dalle comuni scatole di cartone e l'assenza del packaging trova la sua realizzazione in oggetti artistici, duraturi ed utilizzabili nel tempo. Dalla formulazione fino al dettaglio, non trascurabile, dell'aspetto estetico, tutto avviene all'interno del territorio di produzione, e ciò permette di seguire il cosmetico in ogni sua fase con la massima cura, al fine di soddisfare anche la clientela più esigente, quella che cerca lo stile senza rinunciare a prodotti di bellezza sicuri ed efficaci.
La volontà di Tatiana è stata infatti quella di creare un prodotto che offrisse ai consumatori più delle solite confezioni usa e getta e che avesse valore nella sua totalità, quindi anche in un packaging più sostenibile. Il risultato è un cosmetico eccezionale nelle sue qualità intrinseche, duraturo nel tempo e delizioso a guardarsi. Dopo mesi di ricerche a vagliare vari materiali che potessero soddisfare criteri allo stesso tempo di eleganza, leggerezza e funzionalità, la scelta su quale fra questi dovesse adornare i primi prodotti, è ricaduta sulla terracotta bianca. Più raffinata della terracotta normale, è modellata a mano da artigiani specializzati e poi rifinita con una finitura trasparente che le conferisce protezione, oltre che una gradevole brillantezza.